Archivi tag: rivolta

Fornacelle, istruzioni per l’uso

Per il terzo anno consecutivo, dal 2016 ad oggi, ecco ripartire l’iniziativa di sensibilizzazione e formazione dei commercianti ambulanti in vista delle prossime celebrazioni di San Nicola a maggio. Ed ecco di nuovo il corso di formazione per la correttezza amministrativa e per la buona somministrazione imposto a chi voglia poi aggiudicarsi uno spazio di vendita nei luoghi stabiliti a priori dall’amministrazione.

1462792189402.JPG--

Decaro continua nel suo percorso di legalità riproponendo l’iniziativa che due anni fa diede il via ad un momento di frizione sociale memorabile per la città di Bari: la rivolta delle forcelle. E lo fa cosciente dell’importanza di affermare i principi di legalità in un contesto da decenni divenuto appannaggio di logiche diverse: malaffare, imposizioni, camorra. Ancora una volta, quest’anno, l’amministrazione fa capire con questo impegno che non può esistere spazio per l’illegalità all’interno di un contesto socialmente importante e vissuto dalla cittadinanza con l’intensità che da sempre i baresi assicurano al Santo di Mira.

320018-thumb-full-protesta_ambulanti_fornacelle.jpg

E quello dell’amministrazione si sta rivelando un percorso vincente, se si guarda a due dati: il numero di abusivi, per stessa ammissione degli ambulanti, è sensibilmente calato. Mentre è schizzato alle stelle il numero di controlli. Un ottimo segnale in una città spesso medioevalmente refrattaria ai concetti di ordine e socialità. Allo stesso tempo, determinate inchieste della magistratura, per esempio Ariete, hanno dimostrato come forte e permeante fosse il controllo dei clan su quel settore della vita cittadina. Riprova? le minacce di morte al Sindaco che da quei giorni del 2016 è destinatario di una scorta.

364838-thumb-full-nicola.jpg

C’è da augurarsi che negli anni, a margine di questi corsi che garantiscono formazione e titoli spendibili anche in altri contesti per gli ambulanti che decidono di partecipare, ci sia anche un quadro operativo più largo che definisca spazi di questo tipo anche durante l’estate, nella stessa zona. Destinando alla somministrazione ambulante e alle iniziative simili, spazi e regole precisi. Perchè le tradizioni sono dure a morire. E lo è anche l’occhio della criminalità, che su certe buone abitudini dei baresi non si chiude mai.

Annunci